Testata

Sociologica

Content Section

User:
Password:
Remember me on this computer.

News

Call for papers, conferences, seminars.

Call for papers

RIS N. 1/2011: Luoghi terzi. Forme di socialità e sfere pubbliche

il 30-06-2010
, June 5, 2009

Rassegna Italiana di Sociologia Numero monografico 1/2011

Luoghi terzi. Forme di socialità e sfere pubbliche

 

Curatore: Paolo Jedlowski – Università della Calabria

 

I saggi che intendiamo raccogliere in questo numero sono chiamati a riflettere sui «luoghi terzi» ovvero quegli spazi intermedi tra l’ambito famigliare e quello professionale come i caffè, i bar e le osterie, i parchi, strade, piazze, centri commerciali, la cui caratteristica saliente è di essere spazi aperti a una socialità informale, al cui interno i cittadini hanno modo di interagire in forme non necessariamente strumentali e di impegnarsi in conversazioni spontanee sugli argomenti più vari. Le interazioni discorsive in questi ambienti possono riguardare temi diverse e svolgere diverse funzioni, ma possono anche riguardare temi di rilevanza collettiva e fungere da luoghi di creazione di una sfera pubblica, così come le pratiche e le forme spontanee ed impreviste d’interazione possono dar vita a diverse forme di condivisione, negoziazione o conflitto degli atteggiamenti in pubblico.

Il rapporto tra luoghi terzi e sfera pubblica era stato segnalato già da Habermas in Storia e critica dell’opinione pubblica, con particolare riferimento ai caffè che si diffusero nelle città europee del Sei e Settecento. Per quello spazio relazionale e a quella modalità discorsiva che corrispondono alla nozione di sfera pubblica, le coffee-house svolsero un ruolo generativo e offrirono concretamente ospitalità. D’allora molte cose sono cambiate. I luoghi e i modi della socievolezza sono in continua ridefinizione, così come sono mutate le forme dell’attivazione e della partecipazione alla sfera pubblica, specialmente in virtù di nuovi intrecci tra interazioni faccia a faccia e interazioni mediate.

I saggi che comporranno questo numero sono chiamati ad analizzare questi mutamenti. Se da un lato è possibile fornire nuove interpretazioni e rivisitare i concetti più classici, dall’altro sono possibili descrizioni e mappe dei luoghi e delle modalità delle contemporanee forme di socialità in pubblico che creano ed intensificano nuove forme di legami sociali.

 

I contributi, corredati di abstract e 5 parole chiave in lingua inglese, e di lunghezza complessiva massima di 60.000 battute, dovranno essere inviati entro il 30 giugno 2010 a: jedlowsk@unical.it

Keywords: socialità, sfera pubblica
>